Ecco come il peperoncino ti allunga la vita

28 Lug Ecco come il peperoncino ti allunga la vita

Ti piace il peperoncino? Beh, forse dovrebbe, perché se ne mangi potresti vivere più a lungo, lo dice la scienza. Una recente ricerca dell’Università del Vermont ha infatti scoperto che chi consuma peperoncino rosso piccante è associato con il 13% di riduzione della mortalità, soprattutto in caso di malattie cardiache o ictus.

Tutti i segreti di questo elisir di lunga vita li puoi conoscere nella consueta mostra-mercato del peperoncino che si svolge ogni anno a Piazza Portello. Quest’anno è prevista per il weekend del 2 e 3 settembre e promette di essere un vero punto di riferimento per appassionati e curiosi. L’edizione dello scorso anno ha visto infatti in mostra più di 100 varietà differenti, provenienti da oltre Paesi diversi. Dal Carolina Reaper, e cioè il peperoncino più piccante del mondo, al Trinidad Moruga Scorpion, dalla piccantezza definita “nucleare”: il nostro consiglio è di andarci dopo aver letto lo studio dell’università americana, che potete trovare qui. Il pubblico di Piazza Portello nel corso di questo grande evento ha anche la possibilità di conoscere ed acquistare piante di varietà esclusive, apprendere le tecniche di coltivazione e conservazione più adatte al nostro clima, i livelli di maturazione e i gradi di piccantezza.

A due passi dalla vostra nuova casa in via Ludovico da Breme, non è certo l’unica mostra-mercato, quella del peperoncino, ad attrarre curiosi e appassionati. Il centro commerciale Piazza Portello, infatti, rappresenta da più di 10 anni un punto di riferimento per il quartiere. La sua stessa struttura è stata pensata per diventare un luogo di incontro connesso con il tessuto urbano che lo circonda. 

Piazza Portello è stata progettata nell’ex area industriale Alfa Romeo dallo studio di architettura Valle, che fa dell’attenzione per il rapporto tra edifici e luoghi, con progetti che ne promuovano il dialogo, la sua missione di lavoro. La struttura di questo centro commerciale è aperta all’esterno, ma con strade protette dal traffico, che evocano gli spazi commerciali della vera città. La Piazza è stata parte di un progetto di riqualificazione più ampio, che ha rinnovato la zona Portello-Certosa, l’ha resa protagonista della vita milanese, e che ancora le sta modificando il volto, anche dal punto di vista residenziale. Tra questi cambiamenti non possiamo fare a meno di citare le soluzioni abitative che vi proponiamo in via Ludovico da Breme: ideate secondo i principi più moderni delle tecnologie per il risparmio energetico, sono pensati in ogni dettaglio per dialogare con l’ambiente circostante, senza dispersioni e nel rispetto della natura che ci circonda

Dimenticate la classica struttura del centro commerciale, chiuso verso l’esterno: a Piazza Portello, infatti, le strade porticate confluiscono in una piazza centrale coperta da un’avveniristica vela di alluminio di forma trapezoidale, sospesa su pilastri. Un luogo che si presta a ospitare, proprio come un centro urbano, negozi e mercatini. Oltre ai 50 punti vendita del centro, infatti, molto spesso vengono organizzate durante l’anno manifestazioni come quella del peperoncino. 

In giugno, ad esempio, c’è stata la due giorni dedicata alle piante ed erbe aromatiche: un percorso sensoriale tra i profumi della natura più amati e ricercati sia in Italia che nel mondo. All’arrivo della primavera tutti gli abitanti della zona conoscono i mercatini dedicati alla stagione più amata, con colori, profumi e prodotti che festeggiano la rinascita dopo l’inverno. Imperdibili, naturalmente, i mercatini natalizi. E a gennaio scorso si è svolto, di domenica pomeriggio, un concerto dei ragazzi del Coro Maria Constratini, per un pomeriggio allietato da dolci melodie. 

Arrivare a Piazza Portello dalla residenza di via Breme44 è molto semplice. Basta infatti una passeggiata di 10 minuti, per arrivare. Se volete utilizzare i mezzi pubblici, niente di più facile: a Piazza Portello si ferma la linea 14 del tram, fermata viale Certosa via Grosotto. 

Contatta Residenza Breme 44 per maggiori informazioni

02 4044505